Dr. Anastassopoulos Georgios

Medico Specialista in Medicina Interna ed Epatologia


È possibile accedere al servizio di Medicina Interna  e Epatologia presente nella nostra struttura chiamando il centralino allo 049.5566432 o inviando una mail a info@centromedicoeffe.it

CENTRO MEDICO EFFE si trova a Campodarsego in via Roma 34.

 

CENTRO MEDICO EFFE a Campodarsego collabora con il Medico Specialista in Medicina Interna  e Epatologia
Il Medico Internista è specializzato in medicina interna e si occupa della “visione globale del malato”, chiamata ad approfondire lo studio sulle patologie di tutti gli organi di un individuo (cuore, polmoni, reni, fegato ecc).
Il Medico Internista diagnostica e cura da un lato pazienti affetti da una malattia che colpisce più organi (come fanno lo scompenso cardiaco, il diabete, l’ipertensione), dall’altro pazienti che hanno contemporaneamente più di una malattia (evento questo che è sempre più frequente soprattutto nelle persone anziane). Quando è necessario sarà lo stesso internista ad indirizzare il malato verso medici di un singolo settore.
L’internista è un esperto della salute degli adulti e spesso di pazienti anziani con polipatologie croniche ad alto rischio di complicanze, che devono riunire esperienza e competenze a largo raggio ed essere anche in grado di concentrarsi, con relativa indipendenza dagli altri specialisti, su monopatologie e su problemi selezionati, di intervenire in situazioni acute, di gestire la fase cronica di recupero.L’internista è quindi uno specialista che non può accontentarsi di un’interpretazione dei sintomi e delle malattie in modo ridotto, suddiviso, ma è quel clinico che riconosce che il suo oggetto di studio è complesso, è appunto la persona malata.Segue l‘ apparato respiratorio, l’apparato cardiovascolare, apparato digerente, reni, sangue e organi formativi di sangue, sistema metabolico, secrezione interna, malattie infettive, malattie allergiche e immunologiche, malattie dell’apparato muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo.
 L’attività ambulatoriale comprende un ambulatorio di primo livello dedicato all’inquadramento e al monitoraggio del paziente con malattie del fegato e del tratto gastroenterico, e ambulatori specialistici dedicati alle seguenti patologie: epatiti croniche virali (da virus B e C dell’epatite)e non virali (autoimmuni.. da farmaci..) , carcinoma epatocellulare, complicanze dell’ipertensione portale, pazienti in lista per trapianto di fegato o già trapiantati, malattie infiammatorie intestinali (morbo di Crohn e colite ulcerosa) . 
Quando i trattamenti farmacologici non sono indicati, il paziente viene monitorato con un adeguato follow up per seguire nel tempo l’evoluzione della malattia.

Ecco l’elenco delle prestazioni che il nostro Epatologo esegue presso la Struttura di Campodarsego

✓ Prima visita di valutazione

✓ Visite Epatologiche

✓ Ecografie Epatiche

Valutazione di pazienti con Epatiti B e C

Steatosi epatica/steatoepatite non alcolica

Epatite alcolica

Epatite Autoimmune

Epatopatie ad impronta colestatica

Cirrosi epatica (compensata e scompensata), prevenzione e gestione delle complicanze

Tumori epatici maligni (HCC, Colangiocarcinoma)

Trapianto epatico (Individualizzazione dei pazienti eleggibili)

✓ FIBROSCAN ( implemento con il sistema CAP)

✓ Stadiazione delle Epatopatie (valutazione del grado di fibrosi e grado di steatosi epatica con alta efficacia diagnostica)

 

CHE COS’E’ IL FIBROSCAN?

Il Fibroscan (Elastografia epatica) è un esame diagnostico, indolore e non invasivo, utile a tenere sotto controllo l’evoluzione di alcune malattie del fegato, come l’epatite B o epatite C.

L’esame si effettua grazie ad una sonda ad ultrasuoni montata su un sistema vibrante. La sonda viene appoggiata sull’addome superiore in corrispondenza del lobo destro del fegato. L’impulso, emesso dalla vibrazione meccanica, genera un’onda elastica attraverso il fegato, la cui velocità varia a seconda che l’organo sia sano o che ci siano fibrosi e/o cirrosi (in questo caso i tessuti saranno più rigidi). La sonda, collegata a un computer, rileva la velocità con cui le vibrazioni meccaniche raggiungono il fegato e la traduce in dati numerici, indicanti lo stato di salute del fegato.   

Per questo tipo di esame è richiesto il digiuno. E’ possibile ripetere il Fibroscan nel tempo.

 

 

fegato