E’ importante non trascurarsi, prestare attenzione all’igiene e alla salute degli occhi. Questo è quanto viene confermato dai ricercatori dell’University College di Londra e del Moorfields Eye Hospital attraverso una ricerca pubblicata sul British Journal Of Opthalmology.

E’ presente un notevole aumento di infezioni ma soprattutto in Gran Bretagna, una rara infezione colpì molte persone rischiando addirittura la cecità.

Parliamo della cheratite da acanthamoeba, una malattia rara che si sviluppa a contatto con acqua contaminata.

Può essere colpito chiunque.
I ricercatori hanno però scoperto che il rischio è tre volte più alto per i portatori di lenti a contatto.

Come dichiarò il professor  John Dart, dell’UCL Institute of Opthalmology e Moorfields Eye Hospital, le persone che indossano lenti a contatto devono assicurarsi di aver le mani pulite e asciutte prima di maneggiarle.

Chi pratica nuoto è opportuno che stiano attenti. Il rischio di contaminazione batterica è elevato. Se è davvero necessario indossarle, meglio optare per quelle giornaliere associando comunque gli occhialini.

Un altro fattore da non sottovalutare, è il make up. Prendendo il mascara come spunto è opportuno cambiarlo dopo 2-3 mesi per non ritrovarsi con batteri all’interno causando così infezioni.
Anche l’eyeliner ha lo stesso problema usandolo comunque all’interno dell’occhio.
Secondo molti esperti anche l’applicazione delle ciglia finte causa sporco e batteri.
I portatori di lenti a contatto sono più vulnerabili alle infezioni causate dal trucco.

I ricercatori dell’Università di Toledo, affermarono inoltre che anche fissare lo smartphone, computer e TV per ore non fa per niente bene. Gli schermi emettono una luce blu che, assorbita, porterebbe alla formazione di molecole tossiche che vanno a uccidere i fotorecettori presenti sulla retina.

 

© 2013 - 2018 Centro Medico Effe - Poliambulatorio Fisioterapia e Osteopatia - Powered by Riccardo Favero - Informativa Privacy - Cookie - Credits

Telefono        049 55 66 432