Riabilitazione dei disturbi alimentari


Dott.ssa Tamponi Francesca

Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica

Master in Disturbi del Comportamento Alimentare

 

È possibile accedere al servizio di Riabilitazione psichiatrica presente nella nostra struttura chiamando il centralino allo 049.5566432 o inviando una mail a info@centromedicoeffe.it

CENTRO MEDICO EFFE si trova a Campodarsego in via Roma 34.

CENTRO MEDICO EFFE a Campodarsego offre anche il servizio di riabilitazione alimentare, l’ambulatorio svolge attività di tipo clinico, educativo, formativo, e scientifico in relazione a disturbi quali: Anoressia Nervosa, Bulimia Nervosa, Disturbo da Iperalimentazione Incontrollata, ed altri disturbi del comportamento alimentare. 

Il percorso terapeutico è finalizzato alla Riabilitazione Psico-nutrizionale ovvero alla terapia sia degli aspetti psicologici sia di quelli medico-nutrizionali .

L’obiettivo è favorire il recupero di condizioni fisiche e psicologiche accettabili, affrontando le alterazioni del comportamento alimentare e le tematiche psicologiche significative (autostima, ossessività, perfezionismo, rigidità di pensiero, relazioni interpersonali e familiari).

 

Ecco l’elenco delle prestazioni che il nostro Specialista esegue presso la Struttura a Campodarsego

✓ Prima visita Diagnostica

✓ Terapia Individuale

✓ Terapia di gruppo

✓ Terapia Famigliare

 

 

 

 

 

Disturbi del Comportamento Alimentare – Che cosa sono?

I Disturbi del Comportamento Alimentare sono dei disturbi caratterizzati da:

– un’alterazione del comportamento alimentare

– una preoccupazione eccessiva per il peso e la forma del corpo

In Italia oltre due milioni di persone soffrono di queste patologie: risultano essere più diffuse nell’adolescenza e nella giovane età adulta, con una prevalenza nel sesso femminile, ma negli ultimi anni si è registrata una diffusione sempre maggiore anche nel sesso maschile.

Sono disturbi che hanno un alto rischio di cronicizzazione, un alto tasso di ricaduta e presenza di altre patologie mentali; nella loro evoluzione nel corso del tempo possono dare origine a gravi complicanze mediche e associarsi a tentativi di suicidio.

L’espressione di questi disagi psichici si può manifestare attraverso quattro principali quadri clinici:

1. Anoressia Nervosa:

–   Restrizione mirata al mantenimento o al raggiungimento di un peso corporeo marcatamente basso.

–   Intensa paura di acquistare peso o di diventare grassi, anche quando in sottopeso.

–   Alterazione del modo in cui il soggetto vive il peso o la forma del corpo.

–   Eccessiva influenza del peso o della forma del corpo sull’autostima, o rifiuto di ammettere la gravità dell’attuale condizione di sottonutrizione.

2. Bulimia Nervosa

–   Ricorrenti episodi di abbuffate (mangiare, in un periodo definito di tempo un quantitativo di cibo chiaramente più abbondante di quello che la maggior parte delle persone mangerebbe in un periodo simile di tempo e in circostanze simili associato alla sensazione di perdita del controllo nel mangiare durante l’episodio)

–   Ricorrenti e inappropriate condotte compensatorie per prevenire l’aumento di peso ( come vomito autoindotto, uso eccessivo di lassativi, diuretici,  farmaci, etc…)

–   Eccessiva influenza del peso o della forma del corpo sull’autostima.

3. Disturbo da Iperalimentazione Incontrollata

–   Ricorrenti episodi di abbuffate non seguiti da condotte compensatorie

–   Gli episodi di alimentazione incontrollata sono associati ad alcuni dei seguenti sintomi:  mangiare molto più rapidamente del normale; mangiare fino a sentirsi spiacevolmente pieni; mangiare grandi quantitativi di cibo anche se non ci si sente fisicamente affamati; mangiare da soli a causa dell’imbarazzo per quanto si sta mangiando; sentirsi disgustato verso sé stesso, depresso, o molto in colpa dopo le abbuffate.

–   È presente marcato disagio a riguardo del mangiare incontrollato.

4. Disturbi Alimentari Non Altrimenti Specificati

–   i casi atipici di Anoressia, Bulimia e Disturbo da Iperalimentazione Incontrollata ( con frequenza e/o durata limitate)

–   Purging Disorder: presenza di condotte eliminatorie ricorrenti, per influenzare il peso o la forma in assenza di abbuffate.

–   Night eating syndrome (Sindrome da alimentazione notturna): ricorrenti episodi di alimentazione notturna o durante i risvegli notturni o consumo eccessivo di cibo dopo il pasto serale.

–   diversi problemi clinicamente significativi che vengono definiti come disturbi alimentari ma che non soddisfano i criteri per ogni altro disordine o condizione come Ortoressia, Drunkoressia, Bigoressia, Pregoressia.

 

Prestazioni

L’intervento psico-riabilitativo proposto è la terapia psicoeducazionale che viene effettuata in un setting ambulatoriale e offre ai pazienti (ma anche ai familiari che desiderano collaborare) informazioni circa il disturbo e le strategie per risolverlo.

 

–   Terapia individuale psicoeducativa di tipo cognitivo comportamentale:

La psicoeducazione alimentare fornisce al paziente un’educazione sulla propria malattia, le motivazioni per cui il disturbo è insorto e si mantiene, le conseguenze che ne derivano e la rieducazione ad una corretta alimentazione ed un corretto stile di vita.

Consente un lavoro personalizzato e centrato sulle esigenze del singolo paziente avvalendosi dell’utilizzo di tecniche cognitivo-comportamentali per affrontare i principali problemi derivanti dal disturbo.

–   Terapia di gruppo di tipo psicoeducativo:

Favorisce lo sviluppo di positive relazioni interpersonali che si rivelano utili per superare la vergogna di soffrire di questo disturbo e l’apprendimento dalla storia di chi soffre dello stesso problema.

–   Terapia familiare di tipo psicoeducativo:

Ha lo scopo di coinvolgere attivamente le persone vicine alla paziente fornendo loro precise informazioni sulla patologia e utili strategie per il corretto supporto nel percorso di cura del familiare affetto da disturbo alimentare.

riabilitazione disturbi alimentari Centro Medico EFFE

Poliambulatorio Specialistico – Centro Medico Effe s.a.s. Via Roma, 34/a, 35011 Campodarsego (Padova) Tel. 049 55 66 432