I sintomi da reflusso gastroesofageo sono acido e bruciore. Sempre più persone ne soffrono, ed è una patologia che non va sottovalutata. Infatti questa malattia provoca spesso acido e bruciore che risalgono dallo stomaco fino all’esofago.

E’ da associare a probabili danni della mucosa esofagea e ad alcune anomalie motorie esofagee come l’ernia iatale.

Si può soffrirne anche avendo degli episodi sporadici, o se si presenta una volta alla settimana.

Le persone in sovrappeso sono coloro che sono più a rischio: infatti l’elevata pressione addominale spinge sullo stomaco e accentua il reflusso.

Cosa fare per limitare gli effetti di questa patologia?

  • Evitare cibi grassi
  • Evitare caffè, cioccolato, aglio, cipolla, menta e vino
  • Smettere di fumare
  • Abituarsi a mangiare lentamente

Lo stress inoltre potrebbe essere una delle cause del reflusso gastroesofageo. Infatti il transito gastrico in caso di stress può rallentare e può far aumentare gli episodi di reflusso.

Se sono presenti i sintomi è fondamentale consultare il proprio medico per eventuali esami specifici.

 

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2013 - 2018 Centro Medico Effe - Poliambulatorio Fisioterapia e Osteopatia - Powered by Riccardo Favero - Informativa Privacy - Cookie - Credits

Telefono        049 55 66 432