Il manuale “Il nostro post(o) nella rete” è stato presentato in occasione del Safer Internet Day 2017 per approfondire il rapporto tra giovani e mondo del digitale.

Internet per i giovani è una fonte inesauribile di informazioni sulla sessualità e salute, ma è anche un luogo di socializzazione, di espressione e condivisione dove non mancano fenomeni di cyberbullismo, hate speech, adescamento, sexting, pornografia e uso improprio del denaro.

E’ stata condotta un’indagine da Telefono Azzurro con Doxa Kids, il risultati emersi confermano una costante crescita degli utenti under 13 online. Whatsapp è utilizzato dal 73% dei ragazzi, Facebook dal 44%, Instagram dal 35%, Snapchat dal 13% e Twitter dal 10,8%.  Ben Il 48% di essi infatti ha paura di incontrare su internet persone che non sono chi dicono di essere; Il 41% teme di essere contattato da estranei che chiedono numero di telefono e indirizzo o in generale informazioni personali; il 41% teme di ricevere richieste sessuali da adulti o di essere molestati nelle app di gioco (36%). Il web in generale non viene percepito come un posto sicuro, ma terreno fertile di hate speech e contenuti offensivi, soprattutto che riguardavano l’orientamento sessuale (23%).

I rischi a lungo termine sono decisamente sottovalutati dai più giovani: il 12% pensa che il sexting non abbia conseguenze negative. In pochi conoscono l’impatto fortemente nocivo della pornografia sui più giovani, dal punto di vista neurale, cognitivo, sociale ed affettivo. Secondo il 17% i coetanei fanno “molto” uso di pornografia. Il 10% ammette di aver visitato con continuità siti pornografici, compresi i 12enni.

I dati che riguardano gli acquisti online degli under 13 sono: il 44% di essi lo fa regolarmente, il 23% a insaputa dei genitori (il 25% sono 12-13enni). 

L’ebook “Il nostro Post(o) nella rete” (scaricabile in una prima versione dal 6 febbraio sul sito azzurro.it alla sezione Informazioni e Consigli) conterrà i risultati dell’indagine completa, condotta su un campione di 609 figli tra i 12 e 18 anni e 613 genitori.  Questa guida operativa è stata realizzata per far conoscere e orientare gli utenti, nella gestione di alcune problematiche connesse all’utilizzo delle tecnologie digitali da parte dei più giovani. Si rivolge, in particolare, ad adulti di riferimento, genitori, insegnanti, operatori del sociale e della salute mentale, a professionisti dell’infanzia. Un manuale gratuito strutturato in due parti: una sezione dedicata all’approfondimento – con riferimenti teorici e operativi – di argomenti come il cyberbullismo e hate speech, adescamento online, sexting ed espressione della sessualità nella rete, la fruizione della pornografia, uso del denaro, giochi. Infine una sezione con i riferimenti dei servizi a cui è possibile rivolgersi a livello regionale, qualora ci si trovi a dover gestire una situazione problematica.

 

 

© 2013 - 2018 Centro Medico Effe - Poliambulatorio Fisioterapia e Osteopatia - Powered by Riccardo Favero - Informativa Privacy - Cookie - Credits

Telefono        049 55 66 432