L’otite del nuotatore è un disturbo che potrebbe insorgere per chi è spesso a contatto con il cloro.

Che cos’è e come prevenirlo?

E’ un’infezione della cute del condotto uditivo, chiamata otite esterna. Solitamente è causata da batteri presenti nell’acqua della piscina o del mare. I fattori che predispongono a questo tipo di problemi sono la ristrettezza del condotto, la presenza di eczemi, micosi da eccessiva pulizia o sfregamento (causate per esempio dall’uso di cotton fioc). Un particolare tipo di otite esterna è quella legata alle immersioni o al nuoto nei mari tropicali.

Quali sono i sintomi?

Il dolore è il primo sintomo, inizialmente è molto lieve poi diventa intenso. Successivamente il canale uditivo si può gonfiare, dando una sensazione di orecchio tappato. Possono esserci anche secrezioni sierose o purulente.

Nel periodo estivo, quando le piscine sono molto frequentate, il rischio di contrarre l’otite esterna è molto alto.  Il trattamento più comune per questo tipo di problema è la somministrazione di gocce auricolari con antibiotici e cortisone per ridurre l’infiammazione. Se si è inclini alle infezioni è consigliabile un controllo dall’otorino.

 

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2013 - 2018 Centro Medico Effe - Poliambulatorio Fisioterapia e Osteopatia - Powered by Riccardo Favero - Informativa Privacy - Cookie - Credits

Telefono        049 55 66 432