Laserterapia


La laserterapia è una tecnica terapeutica che utilizza gli effetti dell’energia generata da sorgenti di luce laser.

Gli effetti della laserterapia sono:

antalgico, agisce sulle terminazioni nervose del dolore. La stimolazione laser determina un aumento di produzione di endorfine.
antinfiammatorio, in quanto la vasodilatazione fa aumentare il flusso sanguigno;
biostimolante, accelera la cicatrizzazione di ulcere e piaghe, inoltre provoca la riparazione delle lesioni muscolari;
decontratturante, per via dell’effetto termico e dell’aumento del metabolismo.

Come funziona l’apparecchio Laser?

I raggi laser hanno una lunghezza d’onda compresa tra i 6.328 A dell’apparecchio ad Elio-Neon e i 106.000 A di un apparecchio a CO2.
Ogni apparecchio contiene i seguenti elementi:

  • Una sostanza attiva che può essere solida, liquida o gassosa; gli atomi di questa materia sono eccitati ed emanano il raggio laser.
  • Un sistema di pompaggio, cioè un motore che provoca l’eccitazione degli atomi, in genere questo “sistema” è l’energia elettrica.
  • Un risonatore, cioè due specchi paralleli che sono orientati in modo da incanalare il raggio laser verso l’uscita.

Rispetto alla Tecarterapia in cui l’energia è endogena cioè proviene dall’interno, la Laserterapia trasmette energia dalla macchina.
Esistono apparecchi laser ad emissione continua e altri con emissione pulsata o intermittente, infine ci sono alcune macchine che si possono configurare per entrambi i tipi di irraggiamento.

I laser si classificano in base alla potenza:

  • Bassa potenza o soft-laser, per esempio quelli ad elio-neon o diodo semiconduttore
  • Alta potenza o power-laser come ad esempio quelli Yag o CO2.

CENTRO MEDICO EFFE utilizza la Laserterapia Ad Alto Potenziale ND:YAG, che sfrutta le particolari caratteristiche fisiche della luce Laser con lunghezza d’onda di 1064 nm. per trasferire energia ai tessuti sofferenti e ripristinare, attraverso l’effetto fotochimico, l’equilibrio energetico compromesso. La conseguente riattivazione del metabolismo cellulare induce una cascata di effetti biologici che sfociano nella remissione del dolore, la diminuzione dell’infiammazione, il riassorbimento dell’edema.
IL Laser al Neodimio YAG: arriva ad una certa profondità, fino a 5-6 cm, ed è pertanto indicato nelle patologie muscolo-tendinee o traumatiche articolari.

VANTAGGI TERAPEUTICI DEL LASER YAG

L’effetto fotochimico e l’effetto fototermico
• Promuovono il recupero energetico dell’omeostasi tessutale
• Tale recupero si estrinseca in una cascata di effetti terapeutici
1. Antalgico
2. Antinfiammatorio

L’effetto fotomeccanico, sul microcircolo, è inoltre capace di esercitare una adeguata ginnastica vascolare
• Stimola direttamente la pompa linfodrenante
• Induce il rapido riassorbimento dell’edema
• Riduce le raccolte di trasudato e di essudato
• Rapida riduzione di raccolte sia di origine infiammatoria/traumatica che di natura idrostatica
• Rapido e duraturo effetto antinfiammatorio
• Spiccato effetto antalgico già dalla prima applicazione
• Azione efficace sulle patologie profonde: borsiti, sinoviti, tendinite

Inoltre, il laser ND YAG garantisce:
• Tempi brevi di trattamento
• Un numero ridotto di sedute
• Un pronto recupero del paziente
• Il rapido ripristino della funzionalità
• Il trasferimento, in piena sicurezza ,dell’alta energia necessaria per il risultato terapeutico
• Un trattamento indolore, non invasivo,privo di effetti collaterali
• Facilità d’uso
• Semplice manovrabilità e posizionamento

PRINCIPALI INDICAZIONI
• Borsiti, sinoviti, capsuliti, epicondiliti, sindrome da impingement
• Tendinite e tenosinoviti
• Edemi ed ematomi da trauma
• Patologie post-traumatiche o da sovraccarico
• Sindromi adduttorie, distorsioni tibio-tarsiche, entesiti, condropatie rotulee in traumatologia sportiva
• Fibromialgie

 

 

 

 

Laser_BIG