Ogni mese ci offre frutti diversi, un nuovo clima.Le stesse stagioni poi hanno il loro personale odore, formato da una mescolanza di profumi.

Dovremo mangiare solo la frutta di stagione, quella che la terra ci offre spontaneamente e non quella che l’uomo vuole ricreare a tutti i costi solo per una questione di business. Il “perché” è piuttosto semplice. Si tratta di una forzatura. Per rendere possibile la nascita di frutti fuori dalla loro naturale stagione, è necessario creare un ambiente artificiale. Illuminazioni, serre che riproducono un particolare clima, insetticidi, concimi chimici ecc. Tutto questo va a discapito non solo del gusto (è risaputo che la frutta di stagione è più buona), ma anche della qualità di ciò che portiamo sulla nostra tavola.  Dai colori caldi e forti, la frutta e la verdura che possiamo trovare in Novembre, ci aiuta a rendere più allegro e frizzante questo mese altrimenti così uggioso.

In questo periodo non farti mancare broccoli, cavoli e verze, ottimi come tonici. Gli altri protagonisti di questo mese sono noci e cachi.

A Novembre arrivano gli agrumi, succulenti e coloratissimi, ricchi da vitamina C che hanno assunto, nel tempo, un ruolo importante nelle diete perché chi assume arance e mandarini regolarmente è meno soggetto a certe forme tumorali quali il cancro allo stomaco a all’intestino. Sui banchi ortofrutticoli si trovano ancora le castagne, le mele, le pere, l’uva, i kiwi e le melegrane.

Le melegrane sono ricche di sali minerali come potassio, manganese, zinco, rame e fosforo; in quantità minore troviamo anche ferro, sodio e calcio. Abbondante anche la presenza di vitamine: A, B, C, E e K. Oltre all’acqua, che naturalmente rappresenta l’elemento principale, troviamo zuccheri, fibre e grassi. Il frutto del melograno presenta sostanze antitumorali e antiossidanti, presenta proprietà astringenti e vermifughe; inoltre è stato dimostrato che il succo di melagrana ha proprietà benefiche nei confronti del morbo di Alzheimer infatti assumere giornalmente il succo di melagrana permette la formazione di una barriera protettiva e di attaccare le proteine nocive.

Per quanto riguarda la verdura inizia il periodo florido dei cavoli ricchi di vitamina A, B e C. Si trovano i finocchi che sono depurativi, diuretici e poveri di grassi ed i carciofi che contengono carboidrati, vitamina C e sono ricchi di ferro.

 

Il carciofo presenta notevoli proprietà tra cui quelle digestive e diuretiche e permette di abbassare il colesterolo grazie alla presenzadi inulina; inoltre all’interno del cuore del carciofo è presente  un acido cloro genico che permette di prevenire malattie cardiovascolari ed arteriosclerotiche.

Tra le verdure troviamo la zucca, i funghi, peperoni, carote, patate novelle, barbabietole, rabarbero e radicchio.

 

 

Ecco qui la lista completa da mettere nel tuo carrello:

lista-cmf

 

 

 

Castagne. Questo frutto autunnale regolarizza l’intestino, ma soprattutto, aiuta a sconfiggere la stanchezza cronica e gli stati ansiosi. Dona vigore alle attività mentali, favorendo anche la buona memoria. Approfondisci tutte le proprietà delle castagne

Mele.  Le sue proprietà sono universalmente note. Rifornisce l’organismo di vitamina C,  zuccheri, fibre, liquidi. Dona energia, aiuta a combattere il colesterolo cattivo e l’aumento di peso. Sembra che riduca anche il rischio di tumore.

Agrumi. Arancia, limone, pompelmo… gli agrumi sono fonti preziose di vitamina C. Rafforzano il sistema immunitario, donano energia e depurano l’organismo. Anche a loro è stato attribuita la funzione di proteggere l’organismo dai tumori.

Cachi. Anche lui ricco di vitamina C. Donano energia, depurano il fegato e hanno proprietà lassative. Un frutto buonissimo che mangerei tutto l’anno ma che, purtroppo, è presente solo nei mesi di ottobre e novembre.

Pera. è presente tra i frutti del mese di novembre, ma in realtà la troviamo sulle nostre tavole praticamente sempre (tranne a maggio, giugno e luglio). Gli antiossidanti di cui è ricca protegge dai danni dei radicali liberi, mantiene elastiche le pareti dei vasi sanguigni e tutela la buona salute dei reni e del sistema linfatico. Di nuovo troviamo la vitamina C.

Kiwi. Conosciuto per il suo effetto lassativo, per combattere la stanchezza e donare energia. Ecco qui 10 buoni motivi per mangiare il kiwi.

Melograno: è un frutto altamente antiossidante, capace anche di contrastare le infezioni e proteggere il fegato. Questo frutto rosso carico di simbolismo regola la pressione sanguigna e aiuta a rafforzare il sistema scheletrico. Approfondisci tutte le proprietà del succo di melograno.

Cavolfiore Con il suo colore verde accesso è un piacere vederlo padroneggiare sui banchi del mercato. Tipica pianta autunnale, il cavolfiore è molto ricco di vitamina C, A e vitamina B. Consigliato a chi soffre di anemia, in quanto è un ottima fonte di ferro e altri sali minerali, quali potassio, acido folico e magnesio.

Finocchio

Croccante fresco, dal sapore gradevole, ottimo come contorno ma anche per concludere un pasto, il finocchio è un ortaggio dalle mille virtù: oltre che ad essere povero di grassi è depurativo e diuretico, ricchissimo di fibre e adatto a tante ricette sia crudo che cotto.

Alleato di bellezza e salute, è ideale a chi segue una dieta dimagrante. Inoltre se assunto sotto forma di calda tisana, è buon rimedio per una regolare digestione.

 

 

© 2013 - 2018 Centro Medico Effe - Poliambulatorio Fisioterapia e Osteopatia - Powered by Riccardo Favero - Informativa Privacy - Cookie - Credits

Telefono        049 55 66 432