La frutta viene considerata un alimento sano, ma fa sempre bene mangiarla?

A molti capita di avere voglia di mangiarla al termine del pranzo o della cena. E’ molto comune infatti tra gli italiani mangiare la frutta dopo i pasti. Ma questa abitudine è da evitare.

Perché?

  • RALLENTA LA DIGESTIONE

Il motivo principale è legato alla fermentazione. La frutta è ricca di zuccheri e questi iniziano un processo di fermentazione che rallenta la digestione anche degli altri alimenti già ingeriti. La conseguenza è un processo di digestione lunghissimo e il rischio di aumentare di peso.

 

  • AUMENTA IL LIVELLO DI ZUCCHERI NEL SANGUE

Tutta la frutta contiene fruttosio, uno zucchero semplice che è in grado di portare in alto il livello degli zuccheri nel sangue.

Inoltre mangiare più frutti insieme dopo pasto è ancora più sconsigliato. Mangiando la macedonia, per esempio, la digestione viene messa a dura prova, perché ciascun frutto ha un pH diverso, cioè un indice preciso di acidità. Il risultato è un processo di digestione lunghissimo.

Qual è il momento migliore per mangiare la frutta?

Il momento migliore è al mattino o nelle prime ore del pomeriggio. L’ideale è mangiarne molta durante la giornata ma sempre lontano dai pasti.

 

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2013 - 2018 Centro Medico Effe - Poliambulatorio Fisioterapia e Osteopatia - Powered by Riccardo Favero - Informativa Privacy - Cookie - Credits

Telefono        049 55 66 432