Le persone anziane sono più soggette alla fragilità. Una dieta ricca e nutriente è davvero utile per mantenere in salute l’organismo. Infatti fa bene alle ossa, ma dà anche forza al corpo, mantenendolo robusto.

Quando avanza l’età bisogna fare i conti con l’invecchiamento fisiologico dell’organismo.  Una dieta povera di nutrienti aumenta il rischio.

Da una ricerca olandese, guidata da Linda Milou Hengeveld dell’Università di Amsterdam, è emerso che coloro che avevano seguito diete di scarsa qualità avevano il doppio della probabilità di diventare fragili, rispetto a quelle che avevano seguito un regime alimentare sano e nutriente.

La ricercatrice ha spiegato: “Una dieta di buona qualità può ridurre il rischio di fragilità. Si ipotizza che anche l’assunzione di proteine possa essere importante per ridurre il rischio di fragilità, perché un apporto proteico sufficiente è importante per rallentare la perdita di massa muscolare e di forza che si verifica con l’invecchiamento”.

Secondo i risultati ottenuti da questo studio, le persone robuste che consumano poche proteine vegetali, correrebbero un rischio più elevato di sviluppare fragilità.

Milou Hengeveld prosegue: “La prevenzione della fragilità probabilmente dipende dal tipo di proteina, animale o vegetale. Anche se non è certo che un maggiore apporto proteico impedisca lo sviluppo di fragilità, un adeguato apporto proteico è importante per mantenere la massa muscolare e la forza nelle persone anziane”.

 

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2013 - 2018 Centro Medico Effe - Poliambulatorio Fisioterapia e Osteopatia - Powered by Riccardo Favero - Informativa Privacy - Cookie - Credits

Telefono        049 55 66 432