Cambio dellʼora, che dramma!


Il ritorno all’ora solare segna l’arrivo dell’inverno. La luce diminuisce e insieme alla stagione è il nostro bioritmo a cambiare, ecco perché è importante rallentare e pensare al proprio benessere in maniera strategica. La diminuzione della luce e il cambiamento del clima influisce sullo stato ormonale, eppure combattere il cattivo umore è possibile. Chi tende a soffrire di metereopatia lo sa bene: la tristezza durante il periodo autunnale non è una mera questione psicologica, bensì qualcosa che riguarda l’intero organismo, capace di sollecitare in maniera profonda il nostro bioritmo.

cambio-ora-cmf

Vediamo il lato positivo, l’autunno possiede sfumature meravigliose: camminando nei boschi le foglie creano scenografie senza precedenti quanto a fantasia e atmosfere oniriche. Certamente chi è più sensibile avverte in modo più intenso le variazioni di caldo e luminosità. Secondo diversi studi scientifici il sole possiede potenti effetti positivi per l’organismo tanto che, oltre a rafforzare le difese immunitarie, è in grado di aiutare a prevenire malattie come l’osteoporosi grazie all’influenza sulla produzione di vitamina D. Tramite la serotonina la luce solare agisce anche sullo stato emotivo e il tono dell’umore, per questo i bagni di luce diventano ancor più preziosi durante l’inverno.

Il magnesio è un valido aiuto contro la stanchezza: eccezionale per la cura dello stress e i disturbi del sonno, si trova in molti cibi e, naturalmente, nell’acqua. Inoltre, puoi assumere il magnesio supremo di mattina o prima della buona notte, disciolto nell’acqua. Durante questo periodo, in cui molti di noi sono tornati al lavoro lasciando in ferie un frammento di cuore, è importante prendersi cura del corpo e rispettare i nostri bisogni, anche a livello psicologico.

Tutti sappiamo che dobbiamo lavorare, se non altro per pagare un affitto e sostentare la famiglia, tuttavia questa motivazione non basta per avere la forza di spegnere la sveglia e alzarsi ogni mattina all’alba. Dovrai affrontare un lungo inverno prima di poter assaporare di nuovo la dolcezza della bella stagione e tutto ciò che essa comporta in termini di bel tempo, gite con gli amici, piacevoli prospettive di vacanze e cene fuori: il tuo inconscio lo sa e la stanchezza insieme a una vaga sensazione di oppressione può farsi sentire in modo ancora più acuto.

autunno-cmf

Trovi faticoso svegliarti quando è ancora buio? Se nessun allarme riesce a convincerti a uscire dal mondo dei sogni, prova con una sveglia luminosa: simulerà l’alba modulando la luce con un’intensità crescente, ideale per un risveglio con il sorriso.

La sera prima apparecchia la tavola con cura. Per colazione scegli cibi che ami e aggiungi un dettaglio capace di ispirare la giornata, per esempio il libro che rimandi da tanto o la tua rivista preferita, da leggere nel tragitto in metro o durante la pausa.

Respira e cammina all’aria aperta, costituisce uno straordinario allenamento, semplice e a costo zero. Puoi farlo tutti i giorni, diventerà un’abitudine antistress. La luce solare stimola la produzione di endorfine, combatte la depressione e sveglia la mente.

Questo periodo dell’anno richiede impegno profondo, per questo può risultare stancante: il freddo e il buio possono demotivare, amplificando la tipica malinconia autunnale. Per combattere stanchezza e apatia hai bisogno di puntare sulle tue risorse vitali e stimolare l’energia. Fai in modo di avere ogni giorno un momento per te. Nutri il tuo bisogno di calore con cibi caldi e nutrienti, come le zuppe e le vellutate con i vegetali di stagione, che aiutano a depurare il corpo e scaldare l’anima.


Informazioni su Centro Medico Effe

Il poliambulatorio CENTRO MEDICO EFFE di Campodarsego (PADOVA), pone al centro della propria attività l’esigenza del paziente e il suo stato di salute, con l’attenzione e la competenza professionale necessarie a soddisfare ogni bisogno di diagnosi e cura. Il poliambulatorio raggiunge tale obiettivo avvalendosi di un’equipe di professionisti altamente specializzati e di strumentazione sia diagnostica che riabilitativa all’avanguardia. Il trattamento dati del paziente è completamente informatizzato, nel pieno rispetto della privacy, pilastro fondamentale in ambiente sanitario. L’ambito riabilitativo è seguito con estrema professionalità dal Dott. Favero Riccardo, Fisioterapista e D.O Osteopata di scuola Francese, con pluriennale esperienza in ambito sportivo di primo livello sia nazionale che internazionale.