Alimenti che aiutano a guarire l’acne


Contro l’acne, dieta e alimentazione hanno un ruolo fondamentale. Prevenire e curare il problema dell’acne a tavola, dunque, è un processo fatto di tentativi ed errori. Tuttavia, ci sono alcune linee guida che possono essere utili per capire quali cibi preferire e quali evitare.

L’acne è un disturbo infiammatorio della pelle, che si manifesta soprattutto sul viso, il collo, il decolté, il dorso e il cuoio capelluto, che colpisce molte persone, adolescenti e adulti di ogni sesso ed età. L’acne si manifesta quando le ghiandole sebacee, che vengono stimolate dagli ormoni, producono sebo in eccesso che va ad ostruire l’apertura del follicolo. Recenti studi scientifici hanno evidenziato che c’è una relazione tra la comparsa dei brufoli e le intolleranze alimentari, la disbiosi intestinale, gli squilibri ormonali, lo stress ed errori comuni presenti nella propria alimentazione. E’ molto importante quindi controllarli e correggere alcune abitudini per sentirci meglio e portare così beneficio non solo alla pelle, ma anche a tutto il corpo.

Una cattiva alimentazione e la comparsa dei brufoli sono due fattori correlati tra loro, un apporto glicemico esagerato determina un aumento di produzione del sebo, che causa a sua volta la comparsa dei brufoli.

Per contrastare la comparsa dei brufoli si devono evitare gli alimenti ricchi di grassi saturi quali burro, panna, gelati, formaggi, carne di maiale, salame, prosciutto, salsiccia, carne rossa, biscotti, patatine, pane bianco, bevande zuccherate e gassate, cereali trattati e tutti i cibi ad alto indice glicemico.

In primis, contro i brufoli sono consigliati tutti gli alimenti ricchi di Omega 3, acidi grassi essenziali che hanno potere antinfiammatorio, sono utili a trattare diverse problematiche che interessano la pelle, non solo acne dunque ma anche dermatiti, orticaria, ecc.

Gli Omega 3 sono contenuti soprattutto in alcuni tipi di pesce, come salmone, sgombro, pesce spada, acciuga e trota. Fonti alternative di Omega 3: semi ed olio di lino, noci, cereali, vegetali a foglia verde, fagioli, piselli, ceci, farro e soia.

 

Vediamo l’elenco dei cibi che aiuta a prevenire l’acne

 

PESCE O SEMI DI LINO

Tutti gli alimenti ricchi di Omega 3, acidi grassi essenziali che hanno potere antinfiammatorio, sono utili a trattare diverse problematiche che interessano la pelle, non solo acne dunque ma anche dermatiti, orticaria, ecc.

TÈ VERDE

Bere questo tè 2 o 3 volte al giorno può contribuire a ridurre l’acne, ma per avere un effetto combinato si può anche applicare il tè (a temperatura ambiente) con un panno di cotone imbevuto sulle aree acneiche del viso per circa 10-15 minuti.

GERME DI GRANO E SEMI

Lo zinco presente in questi alimenti sembra essere un elemento utile a ridurre gli effetti dell’acne, ecco perché è ottimo consumare ogni giorno cibi che lo contengano tra questi, oltre a germe di grano e semi, ci sono cereali integrali, legumi e noci.

 

NOCI DEL BRASILE – MANDORLE

A chi soffre di acne sono consigliati tutti gli alimenti ricchi di selenio che, come lo zinco, è un oligoelemento particolarmente utile per la salute della pelle e un potente antiossidante. Una manciatina di mandorle al giorno o 2/3 noci del brasile sono una dose sufficiente.

SUCCHI DI FRUTTA E VERDURA

Le centrifughe e i succhi freschi a base di frutta e verdura sono tutti benefici in quanto anti-infiammatori naturali, meglio sempre variare inserendo il più possibile alimenti arancioni e rossi, ricchi di beta-carotene, verdure a foglia verde disintossicanti, e frutti di bosco che contengono fitonutrienti importanti per la pelle.

MELE

Tra i frutti più consigliati in caso di acne c’è la mela che, grazie alla presenza della pectina, ha un’azione benefica anti-acne. Vi consigliamo di scegliere mele biologiche in modo tale da poter mangiare anche la buccia, la parte più ricca di sostanze nutritive.

POMODORI E FRAGOLE

Tutti gli alimenti che contengono buone dosi di vitamina C sono molto importanti nella cura dell’acne in quanto stimolano il sistema immunitario nel suo lavoro.

ALIMENTI PROBIOTICI

Questi cibi sono importanti perché riducono l’infiammazione a livello intestinale e in questo modo possono contribuire a ridurre l’acne. Tra i cibi che potete inserire più spesso nella vostra dieta ci sono: yogurt, kefir, crauti, zuppa di miso, tempeh e tè Kombucha.

ACQUA

L’acqua e tutti i cibi che contengono buone quantità di acqua come melone, anguria, cetriolo, ecc. aiutano il corpo ad eliminare le tossine e questo inevitabilmente si riflette anche sulla pelle. Ottimo anche l’utilizzo di acqua tiepida e limone ogni mattina a stomaco vuoto.

OLIO DI OLIVA

Condire insalate e verdure con olio extra vergine di oliva (a crudo) è un ottimo modo per prevenire l’acne. Questo condimento è infatti ricco di vitamina E, particolarmente preziosa per il benessere della pelle. Importante assumere questa vitamina ogni giorno, inserendo nella propria dieta alimenti come nocciole, mandorle, soia e verdure a foglia verde.

CIBI DA EVITARE

ZUCCHERO

In caso di acne bisognerebbe ridurre di molto il consumo di zucchero, che come sappiamo, si trova nascosto in molti alimenti e bevande di uso comune. Acidificante e infiammatorio, questo alimento è particolarmente nocivo per l’acne soprattutto se raffinato.

CIBI AD ALTO INDICE GLICEMICO

Non solo lo zucchero, dunque, ma anche tutti gli alimenti che provano un picco di livelli di zuccheri nel sangue. A questa situazione, infatti, il nostro corpo reagisce utilizzando degli ormoni e facendo salire l’infiammazione che favorisce l’acne. Ridurre al minimo quindi cereali raffinati, alimenti trasformati, ecc.

LATTE VACCINO

Alcuni studi hanno evidenziato un’associazione tra consumo di latte di mucca e acne. Probabilmente cio’ è dovuto al fatto che anche il latte è un alimento che alza l’infiammazione, inoltre contiene molti ormoni della crescita che possono favorire appunto l’eccessiva crescita delle cellule della pelle e quindi bloccare i pori.

CIBO SPAZZATURA E RICCO DI GRASSI SATURI

La pelle risente molto del consumo di cibi spazzatura per gli stessi motivi sopramenzionati, questi alimenti, infatti, stimolano eccessivamente gli ormoni e sbalzano i livelli di zucchero nel sangue. Niente pranzi o cene dai fast food, al bando le patatine fritte, ecc.

SALE IN ECCESSO

Aggiungere un po’ di sale ai propri piatti va bene, ma non bisogna esagerare dato che la presenza di molto iodio tende ad accentuare il problema dell’acne.

Un’ulteriore arma efficace da affiancare all’alimentazione è quella di tenere la pelle sempre pulita ed idratata. A tutto questo unite anche l’utilizzo di rimedi naturali e vedrete che con l’azione combinata di tutti questi fattori riuscirete a tenere a bada il vostro problema di acne.


Informazioni su Centro Medico Effe

Il poliambulatorio CENTRO MEDICO EFFE di Campodarsego (PADOVA), pone al centro della propria attività l’esigenza del paziente e il suo stato di salute, con l’attenzione e la competenza professionale necessarie a soddisfare ogni bisogno di diagnosi e cura.

Il poliambulatorio raggiunge tale obiettivo avvalendosi di un’equipe di professionisti altamente specializzati e di strumentazione sia diagnostica che riabilitativa all’avanguardia.

Il trattamento dati del paziente è completamente informatizzato, nel pieno rispetto della privacy, pilastro fondamentale in ambiente sanitario.

L’ambito riabilitativo è seguito con estrema professionalità dal Dott. Favero Riccardo, Fisioterapista e D.O Osteopata di scuola Francese, con pluriennale esperienza in ambito sportivo di primo livello sia nazionale che internazionale.